News

È Gucci a guidare la classifica delle maison italiane nel digitale secondo la classifica stilata da Contactlab e Exane Bnp Paribas , che con la sesta edizione della ‘Digital Competitive Map‘, hanno analizzato il livello di competitività digitale e cross canale di 34 marchi di moda e lusso a livello globale.

Il brand della galassia Kering, cresciuto nel 2017 fino a toccare i 6,2 miliardi di euro di ricavi, ha spinto sul fronte web passando dal terzo posto dello scorso anno al primo, a pari merito con Burberry, etichetta che per anni ha vantato la leadership.

Secondo l’indagine, Gucci sta vendendo bene sia i prodotti tradizionali, come la pelletteria, ma è molto presente anche gli accessori per la casa.

Ma nella top 5 della classifica generale figurano altre italiane: Valentino, che dal quattordicesimo posto nel 2017 sale al terzo seguita da Louis Vuitton, e Fendi al quindicesimo posto prima di Cartier.

Inoltre, Ermenegildo Zegna è salito dalla 14esima posizione alla settima; Bottega Veneta dalla 21esima alla nona e, per chiudere la top 10, Bulgari è passato dal 24esimo al decimo posto.

Infine, per la gestione dei social è stato premiato Dolce & Gabbana per l’ottimo uso di Instagram e del social russo Vk.