News

Antefatto: uno dei post più “apprezzati” su Instagram riguardava i rumors sulle nuove funzionalità di Instagram nel 2018.

Fra queste c’era il repost, ossia la possibilità di ricondividere un contenuto.
Oggi questo rumor è diventato realtà, almeno in parte.
infatti l’ipotesi era quella di poter condividere i post, un po’ come si fa con Facebook (condividi) o con Twitter (retweet).
Una delle grandi novità riguarda proprio la possibilità di ripubblicare un Instagram Story (ma non ancora un post, per il quale è necessario usare applicazioni di terzi come repost et similia).
Si tratta di una ulteriore riprova di come Instagram sia focalizzato sulle storie.
Non a caso sono sempre di più le aziende che usano le storie e il fatto di ripubblicare buoni contenuti sviluppati da altri utenti è un innegabile vantaggio.
Questa funzionalità non è ancora disponibile per tutti gli utenti.
Ma come succede per le innovazioni di Instagram, questa sarà disponibile per tutti in un arco temporale normalmente esteso.
Se invece sul vostro account trovate il pulsante  “Aggiungi questo alla tua storia” allora fate parte dei primi utenti che possono godere di questa funzionalità.Il pulsante compare nei Direct Messenger di Instagram quando l’ account viene taggato nelle storie degli utenti.

Basta fare clic sul pulsante e si accede all’interfaccia Storie di Instagram in cui è possibile apportare eventuali modifiche o semplicemente condividerle sul proprio profilo.
Come con i post, ci sono tantissimi ottimi motivi per ripubblicare Instagram Stories.
Ad esempio, se si utilizzano gli highlights di Instagram Stories per condividere recensioni dei clienti, piuttosto che dover eseguire uno screenshot di una recensione e creare una nuova storia, è possibile utilizzare la funzione di repost per condividere rapidamente nuove recensioni.Puoi anche utilizzare la nuova funzione per ripubblicare Storie Instagram create dagli influencer.

Sempre di più è quindi importante prevedere nel proprio piano editoriale la creazione di storie e se si decide di coinvolgere degli autori, contrattualizzarli prevedendo, anche da parte loro, lo sviluppo di storie.